logo lazio expo DEF

icon facebook officon twitter officon youtube off


Michelino Gioia



Guarda l'intervista allo Chef Michelino Gioia

gioia foto video"Una volta che ti sei messo la parannanza non te la togli più". Così afferma Michelino Gioia, cuoco forse per caso ma a questo punto per sempre. Uno che riconosce, prendendo un po’ in giro alcuni colleghi...
button leggi tutto gray

 

 

 

 

Con un cognome del genere Michelino Gioia potrebbe dar da mangiare ovunque, e non solo nelle prestigiose location che finora lo hanno visto protagonista. Perché se è vero, come è vero, che è sempre la somma che fa il totale, come soleva ribadire il principe della risata Totò, e che quindi l’ambiente, il servizio e la parte enoica contribuiscono sempre da par loro al felice esito di qualsiasi sosta gastronomica, il buon Michelino non avrebbe comunque chissà quale urgente necessità di tale corollario (pur se ovviamente sempre gradito): grazie alla sua cucina sempre misurata, elegante, fine, avvolgente. E fatta di tante cose buone: come questo abbacchio con ceci e pecorino, una delle tante ricette pensate, create e volute dal cuoco. Anch’essa una Gioia, per l’appunto, oggi più che mai.

Un bel Cesanese d’Affile, ci vuole, anche se a ridosso del mare. Perché davanti a certe combinazioni non ci sono confini, pregiudizi, limiti, sovrastrutture. Provateci, quindi, ma attenzione: dopo tutto ciò, niente bagnetto…


Scopri la ricetta di Michelino Gioia:  Abbacchio IGP, Ceci del Solco Dritto e salsa pecorino


Scopri la ricetta...

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Questo sito internet utilizza cookie per le proprie funzionalità e per fornire eventuali servizi in linea con le Vostre preferenze.
Se desiderate saperne di più e/o negare il consenso a tutti oppure ad alcuni cookie tra quelli utilizzate sul tasto "Approfondisci...".
Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser,  si considera accettato il loro utilizzo.
I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente.